Strumenti di comunicazione dell'Ecomuseo delle Grigne

Centro di documentazione e informazione dell'Ecomuseo delle Grigne

Ecomuseo colori.jpg
Ecomuseo
Regolamento Marchio Beni culturali Patrimonio immateriale Patrimonio paesaggistico Centro Itinerari Sito

La comunicazione dell'Ecomuseo delle Grigne è breve e coordinata. Le attività promosse sono documentate con testi, immagini, audio, video e linee guida, accessibili e comunicate in modo tale da essere riproducibili dalla Comunità ma anche da altri enti e istituzioni.

Comunicazione urbana

Le attività promosse dall'Ecomuseo delle Grigne sono comunicate sul territorio attraverso

  • segnaletica verticale, pannelli, bacheche
  • segnaletica stradale
  • segnaletica dei sentieri
  • striscioni
  • locandine
  • materiali di comunicazione in distribuzione

Materiale realizzato

Distribuzione

La documentazione raccolta e prodotta è diffusa:

  • online, in particolare attraverso i network al quale partecipa l’Ecomuseo
  • sul sito wiki dell'Centro di documentazione e informazione dell'Ecomuseo delle Grigne http://pietro.pensa.it che partecipa alla comunicazione e alla documentazione di tutto il patrimonio materiale, immateriale e paesaggistico dell’Ecomuseo.
  • il materiale informativo sulle iniziative è distribuito presso strutture culturali, ricettive e turistiche del territorio.
  • la documentazione del progetto è pubblicata su Internet con licenza GFDL o Creative Commons (CC-BY-SA), per facilitarne l'uso e la diffusione nelle scuole e per incoraggiare la migrazione dei contenuti su Wikipedia.
  • attraverso Wikipedia. Wikipedia è il più importante canale di divulgazione di massa esistente ed è l'enciclopedia online più consultata e tradotta del mondo; il progetto avvia il processo volontario e collaborativo e, con l'adozione del copyleft, facilita il lavoro degli utenti già attivi su Wikipedia e su Wikimedia Commons e il coinvolgimento di nuovi utenti e risorse.
  • in un'ottica di sostenibilità, l’Ecomuseo delle Grigne partecipa a siti e reti Internet già esistenti; sostiene l'user-generated content, ovvero la documentazione prodotta liberamente dagli utenti, focalizzata sui territorio e gli argomenti promossi dal progetto; prevede la stampa on demand attraverso il materiale disponibile online in formato pdf.
  • Conferenza stampa annuale in collaborazione con la Provincia di Lecco e relazioni con la stampa locale.

TOI-Things of Internet

TOI-Things of Internet è un'opera di design e d'arte commissionata nel 2009 all’artista, architetto e designer Antonio Scarponi. TOI è uno strumento di comunicazione che

  • valorizza e ricicla il materiale di scarto della comunità (una facciata bianca di carta già utilizzata, che piegata seguendo le linee tracciate nasconde il verso usato)
  • utilizza il l'ecofont che permette una riduzione dei costi e del consumo di inchiostro/toner
  • è ideata per crescere nel tempo (inserita in un raccoglitore)
  • è facilmente trasportabile (informazioni da tenere in tasca e da usare visitando il territorio)
  • è consultabile e stampabile da chiunque online
  • utilizza una struttura a template che può essere replicata all’infinito (il costo del progetto produce i template che possono poi essere usati dall’Ecomuseo e da tutti i partner facilmente e senza costi aggiuntivi)

TOI è prodotto in collaborazione con il progetto Vestire i paesaggi.

  • Scarica l'ecofont: un carattere ecologico con i forellini che ti permette di risparmiare fino al 25% di inchiostro/toner.

Wikiprogrammazione dell'Ecomuseo delle Grigne

L'Ecomuseo delle Grigne, con tutti i documenti che lo costituiscono e caratterizzano sono online su questo sito.

La struttura di questo sito – che è un wiki (come Wikipedia) – permette a più utenti di contribuire ai contenuti, mantenendo traccia di tutte le modifiche che sono state realizzate. Una pagina di discussione per ogni articolo permette di registrare annotazioni e proposte.

La Wikiprogrammazione dell'Ecomuseo delle Grigne permette di aggiornare i programmi dell'Ecomuseo in tempo reale, predisporre le relazioni, raccogliere rapidamente i link delle attività realizzate e documentare le fasi di sviluppo e di trasformazione dell'istituzione sotto gli occhi di tutti, contribuendo a rispondere ai requisiti richiesti dalla Regione Lombardia.