Discussione:Struttura dei programmi dell'Ecomuseo delle Grigne

Centro di documentazione e informazione dell'Ecomuseo delle Grigne

Testo inserito nel documento per la richiesta di riconoscimento dell'Ecomuseo delle Grigne (2009)

L'Ecomuseo delle Grigne si è costituito formalmente il 12 maggio 2008 per facilitare, diffondere e promuovere il grande lavoro di valorizzazione della cultura e delle tradizioni del territorio locale che i soggetti pubblici e privati, le associazioni e la gente di Esino Lario da tanti anni portano avanti con responsabilità e attiva partecipazione. LʼEcomuseo, dal suo atto istitutivo a oggi, ha svolto attività di dibattito e di coordinamento fra i soggetti che vi aderiscono, per un attento lavoro di valutazione delle trasformazioni in corso e per una coerente progettazione per il futuro. Lʼattività di confronto e di raccordo con i gruppi che aderiscono allʼecomuseo è stato il passo indispensabile per approntare un programma futuro triennale, in risposta diretta alle richieste e alle proposte della comunità locale che partecipa direttamente alla costruzione delle decisioni dellʼEcomuseo e in sintonia con la Legge Regionale (vedi Allegato 10 e allegato 12 che documentano la sottoscrizione di accordi e la partecipazione di rappresentanti alla Commissione Consultiva per la costruzione delle decisioni dellʼEcomuseo). Queste attività di confronto e di raccordo tra il Comune di Esino Lario, le Associazioni culturali e ambientali locali, gli operatori turistici, produttivi ed economici, il Parco della Grigna Settentrionale, la Comunità Montana di Valsassina Val dʼEsino e Valvarrone, la Provincia di Lecco, la Fondazione della Provincia di Lecco Onlus (importante promotore di sviluppo socio-economico sul territorio), hanno portato:

  • alla sottoscrizione di accordi con le Associazioni culturali e ambientali locali (Allegato 10)
  • alla sottoscrizione di accordi con gli operatori turistici, produttivi ed economici del territorio (Allegato 12)
  • alla sottoscrizione di un accordo con la Comunità Montana di Valsassina Val dʼEsino e Valvarrone e con il Parco Regionale della Grigna Settentrionale (Allegato 10)
  • alla costituzione della Commissione Consultiva per lo sviluppo e la predisposizione del programma di attività dell'Ecomuseo delle Grigne
  • alla progettazione e alla realizzazione di un progetto, con il cofinanziamento della Fondazione della Provincia di Lecco Onlus, direttamente promosso dallʼEcomuseo delle Grigne (il progetto è presente fra quelli selezioniati e finanziati alla pagina della Fondazione http://www.fondprovlecco.org/). Il progetto è al momento in corso con la partecipazione di unʼarchivista fotografica, di un gruppo di artisti relazionali, dei volontari dellʼAssociazione Amici del Museo delle Grigne, di Elvezia Bertarini, rappresentante del gruppo delle maestre della scuola elementare di Esino Lario, e del Comune di Esino Lario. Il progetto troverà il suo output e il suo rapporto diretto con la comunità locale e con i turisti, nei giorni 2 e 3 maggio, con un laboratorio di fotografia stenopeica, e il 16 maggio, nellʼambito dellʼiniziativa regionale “Fai il pieno di cutura”, con un evento bar camp di presentazione pubblica dellʼEcomuseo, del fondo fotografico del Centro di Documentazione e Interpretazione Pietro Pensa e dei lavori del laboratorio di fotografia stenopeica, attraverso unʼinstallazione di Impossible sites dans la rue. La scheda relativa al progetto è stata inserita nel form online dellʼiniziativa, sul sito di Regione Lombardia, a partire dalla home page del sito biblioteche http://www.biblioteche.regione.lombardia.it: “Oltre la memoria. La fotografia al centro” - Sabato 16 maggio, alle ore 16, la fotografia è protagonista con unʼinstallazione di Impossible Sites che racconta con video e immagini novità e contaminazioni del fondo fotografico dellʼArchivio Pietro Pensa. LʼEcomuseo delle Grigne si presenta stimolando l'osservazione dei paesaggi presenti e passati. Incontri con gli artisti, gli archivisti, i critici, le autorità locali e Wikipedia.

Le attività di ricerca, di studio, di documentazione, dʼinterpretazione, di conservazione e di valorizzazione, a fini ambientali, paesaggistici, culturali, turistici ed economici, svolte in sintonia con i fini ecomuseali fino ad oggi, pertanto, non risultano ancora promosse in forma diretta dallʼEcomuseo delle Grigne. Prima dellʼistituzione formale dellʼEcomuseo, le attività nel territorio sono state svolte, infatti, grazie alla presenza di soggetti che hanno operato e che hanno svolto direttamente, di concerto con gli enti locali e con il coinvolgimento della popolazione locale, attività` di promozione, studi e ricerche pertinenti con i contenuti e i compiti dellʼecomuseo e che hanno aderito allʼEcomuseo delle Grigne nel corso degli ultimi mesi, con sottoscrizione di accordi (Allegati 10 e 12).


L'Ecomuseo delle Grigne si è costituito formalmente il 12 maggio 2008. Prima dellʼistituzione for- male, le attività sono state svolte grazie alla presenza di soggetti che hanno svolto direttamente, di concerto con gli enti locali e con il coinvolgimento della popolazione, attività` di educazione e di formazione pertinenti con i fini ecomuseali e che hanno aderito allʼEcomuseo delle Grigne nel cor- so degli ultimi mesi, con sottoscrizione di accordi (Allegati 10 e 12). LʼEcomuseo delle Grigne realizzerà le sue prima attività di educazione e formazione in forma diret- ta nei mesi di maggio e giugno 2009, nellʼambito di un progetto in corso dal 2008 e cofinanziato dalla Fondazione della Provincia di Lecco Onlus (http://www.fondprovlecco.org/).

Tagliato il testo per il programma 2010-2012

Attività annuali regolarmente promosse dall'Ecomuseo delle Grigne

Servizi

Promozione culturale e interpretazione

Studio, ricerca e conservazione

  • Manutenzione dei sentieri, degli impianti sciistici di Cainallo, del rifugio Caʼ dellʼAlpe, del Baitello dellʼAmicizia durante la Festa del Monte Croce, censimento della fauna alpina, controllo del territorio ed eventuale intervento in caso di incendi e calamità
  • Conservazione, manutenzione, valorizzazione e apertura del Museo delle Grigne, di Villa Clotilde (ora Centro di documentazione e informazione dellʼEcomuseo), della biblioteca e di tutto il loro patrimonio

Educazione e formazione

  • Escursioni ed educazione ambientale
  • Formazione al primo soccorso e agli interventi in caso di incendi e calamità naturali
  • Formazione e professionalizzazione di volontari alla promozione e valorizzazione del patrimonio culturale, al management, allʼindicizzazione e alla catalogazione di beni materiali e immateriali e alla conservazione museale e archivistica; visite a istituzioni culturali locali e internazionali
  • Formazione alla musica e alla tradizione bandistica
  • Corsi di sci

Metodologia

  • Risorse Umane
  • Conservazione e valorizzazione
  • Nuovi Contenuti

--iopensa 14:17, 12 apr 2010 (PDT)